Gian Gavino Irde, nato a Scano di Montiferro nel 1936, docente di Matematica e Fisica presso diversi Licei italiani e sardi, ha concluso la sua carriera scolastica a Cagliari, dove risiede. Amante delle arti figurative e letterarie, ha sempre coltivato la passione per la scrittura.

Nel 2005, con la silloge Il riscatto della poesia ha ricevuto il Premio Speciale del Comune di Cagliari nel concorso letterario che annualmente viene bandito dall’Associazione Culturale “Cagliari si risveglia”.

Nel 2006, con la raccolta Versi controtempo ha vinto, per la poesia in lingua italiana, la X Edizione del Premio Antonio Gramsci indetto dall’Associazione Casa Gramsci di Ales.

Nel 2007, per i tipi della Casa Editrice Aipsa di Cagliari è uscita, sotto il titolo Edd est subitu sero la sua traduzione in loguderese-scanese dell’intero corpus poetico di Salvatore Quasimodo. Con Edd est subitu sero, il 28 agosto 2008 ha aperto a Seneghe il “Settembre dei poeti”.

Alcune sue poesie sono state tradotte in romeno per le riviste letterarie Nord Litterar (romena) e Lumina lina-Gracious Light (New York), da Elena Liliana Popescu dell’Università  degli Studi di Bucarest e poetessa di fama internazionale.